Giornata mondiale SLA 2013 - Noi e la SLA...

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Giornata mondiale SLA 2013

FotoAlbum > Le nostre foto > Album 2013

Global Day 2013
- breve cronaca dell'evento tenutosi l'8 giugno 2013, per coloro che non hanno potuto essere presenti.

Come avrete visto dalla locandina pubblicata nei giorni scorsi
per informarvi dell'evento che si sarebbe tenuto l'8 giugno scorso, anche quest'anno il 21 giugno si svolgerà in tutto il mondo la "Giornata Mondiale sulla SLA" voluta dall'International Alliance of ALS/MND che interesserà le associazioni aderenti di oltre 40 nazioni dei cinque continenti.
Quest'anno il Global Day segue di due mesi il 30° anniversario della fondazione dell'AISLA. Dai pochi volontari del lontano 1983, oggi AISLA conta circa 1600 soci ed è presente in 19 regioni con 57 fra sedi territoriali e sezioni con oltre 250 volontari; dalla fondazione al 31/12/2012 ha destinato complessivamente una cifra superiore ai 5 milioni di euro in progetti destinati a migliorare la vita delle persone affette da SLA e dei loro familiari.
Nello specifico i fondi sono stati destinati alla ricerca ed all'assistenza.
Nel 2008, insieme a Fondazione Telethon, Fondazione Cariplo e Fondazione Vialli e Mauro, diventa socio fondatore di AriSLA, Fondazione per la ricerca sulla SLA, costituendo il primo organismo a livello italiano ed europeo ad occuparsi in maniera dedicata ed esclusiva di ricerca sulla SLA.
L'argomento focale dell'attuale Global Day è stato dall'International Alliance indicato, e mondialmente condiviso, nei seguenti cinque diritti:

1. le persone affette da SLA hanno il diritto di ricevere una tempestiva diagnosi ed informazione.
2. le persone affette da SLA hanno il diritto di ricevere cure e trattamenti di alta qualità.
3. le persone affette da SLA hanno il diritto di essere curate in quanto individui e con dignità e rispetto.
4. le persone affette da SLA hanno il diritto di migliorare la qualità della loro vita.
5. Gli assistenti/familiari delle persone malate di SLA hanno il diritto di essere rispettate, ascoltate ed ottimamente supportate.

Quanto sopra è stato esposto nell'introduzione all'evento sopra citato.
Oltre al doveroso ringraziamento ai Cori che hanno dato vita all'evento, si ringraziano tutti gli intervenuti ed in particolare i rappresentanti della Provincia, dell'Azienda Ospedaliera e dell'AUSL per la loro fattiva partecipazione.
In attesa di completare la documentazione fotografica, anticipiamo alcune immagini della manifestazione.

(1, Sotto i Portici del Grano; 2. la presentazione dell'evento; 3. il coro Cai Mariotti; 4. il coro Res Musica; 5. i cori riuniti)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu